Unlimited WordPress themes, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Business
  2. Freelance
Business

10 Fondamenti di un Buon Post Per il Blog di un Freelancer

by
Length:MediumLanguages:
This post is part of a series called Launch and Grow Your Freelance Blog.
The 8 Basic Design Elements That Turn Your Blog into a Client Magnet

Italian (Italiano) translation by Federica Piccinini (you can also view the original English article)

Quasi ogni libero professionista che incontro sembra stia avviando un blog, o almeno pensandoci.

Ma c'è un problema: molti freelance mi dicono che stanno postando come matti sul loro blog... ma non sta succedendo nulla.

Niente commenti. Niente condivisioni su Twitter o Facebook.

Ancora peggio, nessun lettore lo scorre, e soprattutto, nessun nuovo lettore fisso.

I blog sono un grande investimento di tempo. Quindi se stai bloggando e non ottieni risultati, non va bene. Se non riesci a capire come funziona, potresti considerare di impiegare il tuo tempo in un altro modo.

Ma prima, vediamo se possiamo risolvere il problema e far guadagnare un po' di popolarità al tuo blog concentrandoci sul miglioramento dei sui fondamenti.

Cosa c'è che non va nel tuo blog

Perché i blog di molti freelance non riescono ad attrarre un buon pubblico? Ho esaminato centinaia di blog di autori freelance e ci sono alcuni problemi comuni con il contenuto.

Ecco un consiglio: il blog è un formato unico tutto suo. Non è un articolo di una rivista né un portfolio, un articolo di giornale, una pagina di vendita o altro.

Ecco un consiglio: il blog è un formato unico tutto suo. Non è un articolo di una rivista né un portfolio, un articolo di giornale, una pagina di vendita o altro.

La maggior parte dei freelance non ha studiato lo stile del blog e non sa come scrivere un post che impressioni i potenziali clienti.

Mi dispiace essere duro... ma è la verità.

C'è un formato per il blog che funziona in modo affidabile. Impara a padroneggiarlo e potrai usare il tuo blog per ottenere clienti. Ignoralo e il blog cadrà nel vuoto.

Se sei un designer freelance, un webmaster, un fotografo o un artista grafico, scrivere il tuo blog può essere scoraggiante. Questo perché la scrittura non è il tuo forte. Ma va bene: puoi usare i tuoi punti di forza per creare post forti dal punto di vista visivo e interessanti per il tuo target (vedi punto 9 sotto).

La buona notizia è che non è difficile imparare a creare post convincenti che attirino i lettori e aiutino i motori di ricerca a inviarti grandi clienti.

Ecco 10 elementi di base del contenuto di un blog che possono aiutarti ad ottenere clienti freelance:

1.Un buon nome

Un buon nome per un blog è breve e facile da ricordare. I lettori dovrebbero essere in grado di capire di che argomento si scrive sul blog. I nomi di blog confusi o misteriosi non incuriosiscono i lettori: anzi, è più probabile che li spingano ad andarsene.

Molte volte i freelance hanno un sito Web il cui URL è il proprio nome. Spesso mettono il proprio nome anche al blog stesso.

Invece, fai lo sforzo di dare al blog un nome più facile da ricordare ed un'identità propria. Ne varrà la pena. Per vedere un esempio di quanto questo possa servire per promuovere la tua attività ed il tuo marchio, dai un'occhiata al blog CSS Tricks del Web designer Chris Coyier.

2. Uno slogan chiaro

Il tuo slogan è un punto critico per informarci sull'argomento del blog, specialmente se il nome che gli hai dato è il tuo nome proprio.

Uno slogan chiaro può fare miracoli per attirare e mantenere i lettori che desideri.

Inserisci nel nome e/o nello slogan del tuo blog dei termini che i lettori potrebbero cercare per trovare il tipo di informazioni presenti nel blog e aumenterai notevolmente le tue possibilità di attrarre la giusta categoria di lettori. Non sprecare questo prezioso mezzo - che i motori di ricerca considerano da vicino - con uno slogan come "i miei pensieri e le mie riflessioni casuali".

Se puoi, usa delle parole chiave che descrivino il target del blog. Questo aiuta i visitatori a decidere rapidamente se il tuo blog fa per loro.

Puoi anche inserire parole chiave nella meta description del tuo blog per aiutare i motori di ricerca a inviarti i clienti, come nel blog del designer Chris Spooner, Linea 25 - nella descrizione appare "blog di web design".

3. Un tema focalizzato

La stragrande maggioranza dei blog non si focalizza su un tema. L'autore pubblica tutto ciò che colpisce la sua fantasia. Sono come diari personali online.

Se stai usando il tuo blog per ottenere clienti, hai bisogno di un blog a soggetto singolo - e questo significa scegliere un argomento generale e attenersi ad esso.

Un giorno è il tuo biasimo per il destino delle rane in via di estinzione. Il giorno dopo un video divertente preso da YouTube. Il successivo una lamentela sui tuoi figli.

Questa strategia non attirerà i clienti sul tuo blog.

Se stai usando il tuo blog per ottenere clienti, hai bisogno di un blog a soggetto singolo - e questo significa scegliere un argomento generale e attenersi ad esso. Non deve riguardare per forza il tuo lavoro o la tua vita da scrittore, ma deve avere un tema unificato. (Se hai più argomenti su cui tieni a scrivere, la risposta è... blog multipli.)

Perché? I clienti potenziali esamineranno il blog guardando i titoli per vedere se sai utilizzare un blog di nicchia. Se i titoli rivelano una serie di argomenti non correlati, vorrà dire che non hai capito come scrivere un blog.

Soprattutto se stai cercando un lavoro di manutenzione di un blog aziendale, ricorda che nessuno ti assumerà per scrivere su una serie di argomenti casuali. (O almeno, nessuno che ti pagherà bene.) Tutti i blog aziendali trattano un argomento di nicchia, quindi dimostra di poterlo fare sul tuo blog.

4. Titoli efficaci

Ecco un altro aspetto che la stragrande maggioranza dei blogger dovrebbe migliorare. I titoli spesso non sono convincenti e mancano di parole chiave per aiutare i motori di ricerca a inviarti lettori. I problemi più comuni del titolo sono:

  • Non si capisce che argomento tratta il post
  • Non si capisce chi è il lettore desiderato
  • Non ci sono parole chiave
  • Non c'è intrigo, sorpresa o mistero
  • Non c'è nessun vantaggio evidente per il lettore

Se puoi dedicare tempo all'apprendimento di una sola cosa, che sia come migliorare i titoli. È un mondo competitivo là fuori nella blogosfera e devi sapere come attirare l'attenzione sui titoli perché il tuo blog venga letto.

Ci sono ottime risorse online su come creare un titolo accattivante, compreso il rapporto Headline Hacks di Jon Morrow. Fai delle ricerche.

5. Frasi d'apertura convincenti

I tempi d'attenzione delle persone sono notoriamente brevi. Se scrivi un aneddoto di apertura che si snoda per cinque paragrafi prima di rivelare finalmente il punto della questione, probabilmente perderai la maggior parte dei tuoi lettori lungo la strada.

Quando scrivi le frasi d'apertura del tuo post, tieni presente che le prime vengono visualizzate anche nei risultati del motore di ricerca. Fai in modo di sfruttarle.

Pensala così: lo scopo della prima riga è di far leggere ai lettori la seconda. E lo scopo del primo paragrafo è quello di assicurarsi che i lettori non vedano l'ora di leggere il successivo.

E così via, per tutto il post. Ma la parte più critica è l'inizio del post. Se perdi i lettori all'inizio, non li riavrai. Se tendi a scrivere lunghi paragrafi di apertura, torna indietro ed elimina gli eccessi in modo da arrivare al sodo.

6. Breve lunghezza del post

Ho già detto che i tempi d'attenzione sono brevi? Bene.

Ecco perché la stragrande maggioranza dei post dei blog di successo sono brevi. Sulle 300-500 parole. Soprattutto se sei agli inizi con il tuo blog e se sei entrato da poco nel mondo della scrittura, cerca di mantenere i post brevi.

Anche il post occasionale, lungo e più dettagliato va bene, sempre se è ricco di informazioni utili, come questo. Ma all'inizio resta sul semplice e concentrati sulla creazione di post brevi ed intensi.

7. Un testo facile da scorrere

Negli articoli di rivista, un paragrafo può andare avanti per miglia. Ma online non vale. I lettori salteranno semplicemente una grande parte del testo.

Molti lettori online non leggono davvero, ma scorrono. Se il tuo post non si può scorrere facilmente, perdi tutti quei lettori.

Molti lettori online non leggono davvero, ma scorrono. Se il tuo post non si può scorrere facilmente, perdi tutti quei lettori.

Semplifica il tuo post includendo sottotitoli in grassetto, punti numerati o puntati o citazioni a grandi caratteri. Mantenere brevi i paragrafi aiuta anche a rendere i post facili da scorrere.

8. Controlla il tono

Ehi amico! Ti piacerebbe discutere di come ottenere meglio i clienti?

Che è successo? Ho mischiato il gergo conversazionale con un tono formale. Non ha funzionato molto bene, ehn?

Molti blogger non sono consapevoli del tono che stanno usando e il loro stile di scrittura è incoerente. Rendilo omogeneo e trova la tua voce. Il tono ideale per impressionare i clienti è solitamente colloquiale senza essere scortese, rozzo o pieno di termini gergali o troppo specifici.

9. Visivamente interessante

Ecco la parte in cui tutti i designer e fotografi freelance riescono a brillare. Un blog è proprio come una rivista online, e come in ogni rivista patinata che arriva nella tua casella di posta, gli elementi visivi giocano un ruolo importante nel suscitare l'interesse dei lettori.

Prendi in considerazione la possibilità di pagare per fotografie di qualità se non sei un visual artist - è quello che faccio io. Per pochi dollari, puoi posizionare immediatamente il tuo blog un gradino più in alto.

Se sei un visual artist, sii creativo. I tuoi post potrebbero basarsi principalmente su immagini con poco testo o utilizzare infografiche per mostrare le tue capacità di progettazione. Mostra nuove tecniche o pubblica un progetto recente per discutere di come è stato creato.

10. Che coinvolge il pubblico

I post dei blog hanno una differenza importante rispetto agli articoli: non sono un'affermazione. Sono una conversazione. I blog che hanno commenti chiusi sono generalmente scritti dai migliori blogger che non cercano più clienti, quindi non lasciarti ingannare.

Mostra di avere la natura interattiva del blog facendo domande alla fine dei post, incoraggiando commenti e rispondendo ai commentatori. Inserisci pulsanti di condivisione sui social in modo da poter ottenere retweet e Mi piace. Le condivisioni sui social portano più lettori e ti aiutano a trovare i clienti.

Qualsiasi azienda in cerca di assumere un blogger è disposta a pagare un professionista perché non ha capito come ottenere questo coinvolgimento. Cercano qualcuno che possa dimostrare di sapere come coinvolgere i lettori nei loro post.

Il tuo blog ti sta dando clienti freelance? Lasciaci un commento e condividi la tua esperienza.

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.