Unlimited Powerpoint templates, graphics, videos & courses! Unlimited asset downloads! From $16.50/m
Advertisement
  1. Business
  2. Business
Business

Come Avviare un Business

by
Difficulty:BeginnerLength:LongLanguages:

Italian (Italiano) translation by Manuela Langella (you can also view the original English article)

Vuoi essere il tuo capo?

Se è così, sei in buona compagnia. Circa la metà di tutti gli adulti possiede già un proprio business o desidera avviarne uno, secondo un sondaggio della Università di Phoenix negli Stati Uniti.

Ma l'avvio di un'impresa non è facile. Ci sono un sacco di step coinvolti, dall'avere una solida idea per fare soldi alla raccolta di fondi, la creazione di un marchio, pubblicità e molto altro ancora. L'indagine di Università di Phoenix ha rilevato che un terzo dei futuri imprenditori ha detto che si tirano indietro perché hanno bisogno di ulteriori studi o formazione, o perché non ne sanno abbastanza circa la gestione di un'impresa.

Così in questo tutorial, affronterò tutti gli step coinvolti nella creazione di un business, dall'idea iniziale fino al lancio degli affari. Alla fine, si avrà un'idea molto più chiara di ciò che serve nella creazione di un business e di come si può iniziare. È un grande argomento, così inserirò il collegamento ad altri tutorial per entrare nei dettagli su particolari aree.

Naturalmente, ogni business è diverso. A seconda del tipo di società che vuoi avviare, puoi essere in grado di saltare alcuni di questi passaggi (ad esempio, se è un business online, basato a casa, voi avrai bisogno di trovare una location e potrebbe non essere necessario assumere dipendenti). Puoi anche decidere di completare alcuni dei passaggi in un ordine diverso. Pensa a questo come un modello generale per avviare un'impresa e sentiti libero di modificarlo per soddisfare le proprie esigenze particolari.

Così se sei pronto per imparare come iniziare la propria attività, diamoci da fare!

1. Avere un'Idea

La prima cosa di cui hai bisogno quando cominci un'attività è una buona idea. Anche se hai già qualcosa in mente, non saltare questa sezione: non è necessario solo un'idea, ma una buona idea.

Dopo tutto, la ricerca negli Stati Uniti e in U.K. mostra che circa metà di tutte le nuove imprese falliscono nei primi cinque anni. Ci sono molte ragioni per questo, ma uno più importante è che molti fondatori non hanno avuto l'idea giusta.

Così che cosa costituisce una buona idea?

Beh, non dev'essere qualcosa di completamente nuovo (anche se è grandioso se lo è!). Ciò che è, deve essere in qualche modo meglio di quello che è già là fuori.

Ad esempio, diciamo che si desideri aprire una caffetteria nella tua città locale. Non c'è niente di nuovo su questo, ma può ancora essere una idea imprenditoriale decente se la perfezioni un po' tanto da trovare un nuovo angolo.

Pensaci: se ci sono già cinque caffè in città e tu vuoi aprirne un altro, perché le persone dovrebbero diventare tuoi clienti? Per farlo funzionare, il tuo caffè avrebbe bisogno di offrire qualcosa di diverso dagli altri. Forse avrà un concetto eccentrico, un design innovativo, un'ottima posizione, o offrirà cibo o bevande che la gente non può ottenere altrove.

È inoltre necessario considerare se sei la persona giusta per il lavoro. Hai qualche particolare abilità che altri non hanno? Forse fai i migliori frullati di mango — o forse hai l'approccio esperto di assumere il miglior produttore di frullato di mango in città.

E hai la passione necessaria per questa idea? Ti eccita cosi' tanto che saresti disposto a lavorare 27 ore al giorno per renderlo un successo?

Questo tutorial su come generare idee da startup offre un buon quadro per avere una idea di business solido:

Vi aiuterà a rispondere a domande come:

  1. Di Che cosa sei appassionato?
  2. Dove si trova il dolore?
  3. Come questo dolore può attualmente essere alleviato?
  4. Può essere fatto meglio, più veloce o più economico?
  5. Puoi tu farlo meglio, più veloce o più economico?

Prendi il tuo tempo in questa fase, pensandoci attentamente. Non devi sapere tutto ora — faremo ulteriori ricerche nel passaggio successivo — ma è necessario avere una idea di base di che cosa si vuole fare e perché ne vale la pena.

Una volta che hai qualcosa che soddisfa tutte le caselle, passa alla sezione successiva.

2. Identifica il tuo Target di Mercato

Un business ha bisogno di clienti come il corpo ha bisogno di cibo. Fin dall'inizio, è necessario comprendere chi sono quei clienti e da dove vengono. In caso contrario il tuo business presto morirà di fame.

Quindi il passo successivo è quello di identificare il "mercato di destinazione" — i clienti che servirà il tuo business — e di capire cosa vogliono e come si può darglielo.

Ad esempio, diciamo che stai iniziando uno studio di web design. Chi è il tuo cliente ideale? Una grande società, forse? Una piccola azienda locale? O forse siete interessati nella progettazione di siti Web per liberi professionisti individuali. Forse c'è un campo particolare in cui desideri specializzarti — progettazione siti portafoglio per artisti e fotografi, per esempio.

In ogni caso, il tuo intero approccio per acquisire e fidelizzare i clienti sarà molto diverso. Quindi è necessario avere chiaro su chi è il tuo cliente ideale. Cerca di essere quanto più specifico possibile — puoi anche dare al tuo cliente ideale un nome fittizio, e descrivere quella persona o azienda in dettaglio, in modo da capire davvero cosa vuole, i problemi che ha e come puoi servirlo.

Al fine di comprendere il tuo target di mercato, potrebbe essere necessario fare qualche ricerca supplementare. Da un'occhiata a questo tutorial che spiega come identificare e vendere ai clienti target:

Dà suggerimenti su come condurre sondaggi online dei vostri clienti target e quali domande porre. Ti consigliamo inoltre di ricercare i vostri concorrenti per vedere come stanno attualmente servendo il mercato di riferimento e come si potrebbe fare meglio.

3. Creare un Business Plan

Il passo successivo è quello di prendere la ricerca che hai fatto finora e utilizzarla per creare un business plan. Questo piano vi darà chiarezza su dove sta andando il tuo business e da dove verranno i clienti e il denaro, e sarà anche utile se è necessario raccogliere fondi o attirare gli investitori (lo vedremo più tardi).

Troverai alcuni articoli che suggeriscono che, specialmente nel rapido mondo della tecnologia Start-up, non è necessario un business plan. Sembra essere che le cose cambino così rapidamente che è più importante innovare e sperimentare, piuttosto che legarti ad un piano fisso.

Sarò all'antica, ma iniziare un business senza un piano mi sembra la ricetta per il disastro. Sì, naturalmente le cose cambieranno, e la realtà probabilmente non corrisponderà al tuo piano, sia che tu sia nel mondo del cloud computing o nei frullati di mango. Ma un business plan non è mai stato inteso come un set fisso di impegni a cui sei legato per tutto il tempo. Si tratta di un fluido, vivo documento come discusso in questo tutorial dalla nostra serie Kickstarting Your Online Microbusiness:

Così piuttosto che non fare affatto un piano, sembra più ragionevole fare un piano, e quindi aggiornarlo frequentemente.

Come si scrive un business plan? Puoi utilizzare un modello di piano aziendale se vuoi, e riempirlo con i dettagli. Oppure è possibile crearne uno da zero, utilizzando il proprio formato e rendendolo più informale come si desidera.

Il contenuto può variare, ma qui ci sono le sette sezioni essenziali da includere, secondo la National Federation of Independent Business:

  1. Sommario esecutivo
  2. Descrizione Azienda
  3. Prodotti/servizi
  4. Analisi di Mercato
  5. Strategia e attuazione
  6. Organizzazione e gestione della squadra
  7. Proiezioni e piano finanziario

Le prime quattro sezioni dovrebbero fluire dalla ricerca che hai già fatto: riguardano essenzialmente descrivere la tua idea, come sarà il business e quali prodotti o servizi offrirai a quali clienti.

Potrebbe non essere ancora tutto chiaro sulla tua strategia, ma non preoccuparti — come ho già detto, questo è un documento vivente. Scrivi quello che hai adesso e aggiornalo sui progressi e ottieni maggiore chiarezza. Allo stesso modo con l'organizzazione e il team di gestione, è OK se sei solo tu per ora, o se non sai chi altro avrai bisogno di assumere. Tratta il business plan come bozza che aggiorni costantemente man mano che ottieni ulteriori informazioni.

E per quanto riguarda il piano finanziario, lo vedremo nella sezione successiva.

4. Crea un Modello Finanziario

Come hai appena visto, un modello finanziario è parte del business plan, ma ho deciso trattarlo separatamente per un paio di motivi.

In primo luogo, avendo un modello finanziario è un passo fondamentale. Secondo lo studio dell'Università di Phoenix accennato in precedenza, la "mancanza di finanze adeguate" è la barriera superiore di proprietà delle imprese, citato dal 67% degli intervistati. Un buon modello finanziario può aiutarti nella transizione dal tuo lavoro quotidiano al possesso di una propria impresa. Questo ti può mostrare quanto sarà necessario investire e quando si può aspettare per il pareggio dei conti.

E in secondo luogo, so che molte persone salteranno il passaggio dello scrivere un business plan, quindi non voglio che saltino anche il modello finanziario. Se non altro a titolo di pianificazione, almeno crea un modello finanziario — almeno una base.

Non ti preoccupare se non sei una persona di numeri, — ti risolvo la cosa con il mio tutorial che illustra come creare un modello finanziario per il tuo business:

In questo tutorial, ho affrontato tutti gli step necessari per la creazione di un modello finanziario, e ti dò un modello di Excel molto semplice da seguire.

Fondamentalmente, ciò che tratta è questo:

  • Utilizza le informazioni dal tuo business plan per fare alcune ipotesi su quanto si può guadagnare.
  • Elenca tutte le cose che è necessario investire e aggiungilo per calcolare i costi di avvio.
  • Utilizza una formula semplice per calcolare il punto di pareggio.

Come con il business plan, il modello finanziario non sarà accurato al 100%: sei un imprenditore, non un indovino. Così fai la migliore ipotesi che è possibile in questa fase, abbi un'idea di dove sei diretto e raffinalo e aggiornalo man mano.

E se non hai abbastanza soldi per l'avvio in questo momento, non disperare: c'è sezione più tardi che riguarda il finanziamento di un'impresa.

5. Scegli un Nome

Tutto quello che abbiamo fatto fino a questo punto è stato preliminare. Abbiamo essenzialmente rifinito l'idea di business assicurandoci che passi almeno il test di base: stai fornendo un servizio o prodotto che la gente vuole, e si puoi vedere almeno un modo teorico di fare soldi da ciò.

Se hai colpito qualsiasi bandiera rossa finora, torna indietro e affina l'idea o sviluppane una nuova. Ma se sei a posto, ora dobbiamo iniziare a mettere in vita la nostra idea.

Il primo passo è quello di avere un nome. Questo può sembrare semplice, ma c'è molto da considerare, da come il nome suona a come funziona online e come esso riflette l'immagine che si vuole trasmettere.

Per un resoconto completo del processo, guarda la mia serie sulla denominazione della tua attività, che riguarda il processo di realizzazione di un nome, controllo dei duplicati, testarlo e decidere basandosi su un elenco di controllo di fattori chiave. Puoi iniziare con il seguente tutorial:

6. Crea un Brand

Puoi essere sorpreso nel vedere come questo passaggio avvenga così presto. Molte persone confondono branding con il marketing, e pensano che si tratti di saper parlare. Altri pensano che riguardi solo il design del logo. Non è così.

Il tuo brand, molto semplicemente, è la promessa che fai ai tuoi clienti. Sono i valori che operi, il tipo di esperienza che darai alle persone e la reputazione che desideri avere.

Julia Melymbrose, co-fondatore dello studio creativo Chocolate & Caviar, ha scritto un tutorial sulla creazione di un business brand redditizio per freelance, in cui lei raccomanda di definire il tuo brand basato su tre elementi chiave: proposizione, personalità e scopo. Fornisce inoltre un foglio di lavoro di branding gratuito.

Un marchio ha anche una componente visiva, che contribuisce a rafforzare l'immagine che hai deciso. Particolari scelte di colore, font e grafica possono aiutare a creare la personalità di immagine e il brand si desidera: divertente e stravagante, responsabile e affidabile o altro. Per ulteriori dettagli, vedi il tutorial della consulente sul brand Grace Fussell sulla creazione di proprie linee guida del marchio.

È possibile anche ottenere alcuni biglietti da visita e altri elementi di stampa in questa fase, ma solo se sei sicuri circa il tuo branding. Se pensi che potrebbe cambiare, sentiti libero di tenere a bada questa parte per un po'!

7. Costruisci un sito Web

Ora che hai creato l'identità del marchio, è il momento di annunciarlo al mondo. Anche se stai iniziando un business di mattoni e malta, i clienti si aspettano che tu abbia un sito Web di questi giorni — e così anche i fornitori, partner commerciali potenziali, investitori e chiunque altro con cui potrebbe essere necessario avere a che fare.

Ci sono diversi approcci che puoi prendere, e quello che utilizzi dipende dal tuo budget, la fase in cui sei con lo sviluppo del tuo business e branding e il tuo livello tecnico e competenze di progettazione.

Se hai alcune abilità tecniche puoi acquistare e installare il tuo tema del sito Web accessibile basato sulla funzionalità che vuoi, come capacità transazionale, costruzione della lista di e-mail o integrazione dei social media.

Scegliere opzioni è un ottimo modo per usare l'immaginazione su cosa è possibile fare. O iniziare subito con questa raccolta di temi WordPress più venduti.

Se sei alla ricerca di una mano o un approccio più personalizzato, puoi pagare un designer o sviluppatore per personalizzare il tuo biglietto da visita digitale.

Se hai bisogno di mettere su il tuo sito web nel minor tempo possibile ed è improbabile che tu abbia molti componenti su misura, è possibile anche utilizzare un web builder di base (come quelli raccomandati nel seguente articolo):

Se hai già una solida idea di branding della tua azienda e le funzionalità che desideri dal sito Web, allora assumere un web designer professionista è una buona opzione. Oppure, se sei a tuo agio con l'approccio fai da te, è possibile impostare un sito utilizzando WordPress o un CMS simile, progettandolo da zero o scegliendo un tema WordPress che corrisponde al tipo di sito che si desidera.

8. Gestire la Burocrazia

Avviare un'impresa può essere molto divertente, ma devo ammettere che questo passaggio non è la parte divertente. Quando avvii un business, è necessario essere consapevoli di eventuali leggi e regolamenti che bisogna applicare. Potrebbe essere necessario registrarsi come imprenditore in varie agenzie governative, potrebbe essere necessario ottenere alcuni licenze o permessi, e ci possono essere altre scartoffie che è necessario compilare.

Perché Envato Tuts + è un sito globale e i regolamenti variano molto da paese a paese, è difficile andare troppo nello specifico qui. Un breve esempio, negli Stati Uniti la maggior parte delle aziende devono registrarsi all'IRS per un numero di identificazione del datore di lavoro e potrebbero essere necessario registrarsi con gli enti statali. La Small Business Administration ha informazioni su altri affari, leggi e regolamenti che possono essere applicate, nonché licenze federali o statali e permessi di cui potresti aver bisogno.

Soprattutto, si dovrebbe anche pensare la struttura giuridica giusta per il tuo business, e che tipo di assicurazione è necessaria, come descritto in queste esercitazioni:

9. Raccogliere Fondi

OK, torniamo al divertimento. Parliamo di raccolta di fondi!

Nella sezione 4 abbiamo creato un modello finanziario per la nostra nuova società. Ma cosa succede se tale esercizio ha rivelato che non avete abbastanza soldi per iniziare l'attività?

Non ti preoccupare, non è raro. Le persone avviano sempre nuove attività, e non tutti hanno accesso a grandi vasi d'oro. Ci sono diverse strategie che è possibile utilizzare se c'è un divario tra quanti soldi hai che hai e quanto pensi te ne serva.

Una possibilità che è particolarmente popolare con le aziende on-line, è basata sul servizio "bootstrap", che significa mantenere molto bassi i costi e costruire un business redditizio rapidamente e con un investimento minimo. Per saperne di più su questo, leggi questa guida per l'avvio automatico del tuo business online.

Ma anche se desideri avviare una società più tradizionale che richiede investimenti in attrezzature, locali, materie prime e altre cose, hai ancora diverse opzioni per la raccolta di fondi. Ne ho parlato in maniera approfondita nella mia serie finanziamento di un business:

La serie copre anche private equity e IPO, ma quelle opzioni di finanziamento sono più appropriate per imprese sviluppate piuttosto che per nuove start-up.

10. Costruisci e Testa il tuo primo Prodotto o Servizio

Prima di cominciare e iniziare a vendere i tuoi prodotti e servizi al mondo, è una buona idea testarli su piccola scala.

Questo modo può aiutarti a individuare eventuali problemi e correggerli, prima di spendere un sacco di soldi producendo su larga scala, e prima che rischi di danneggiare la tua reputazione più ampiamente.

Puoi leggere di più su come funziona il processo nel seguente tutorial sulla creazione del prodotto, che guarda a concetti quali un agile sviluppo, sviluppando un prodotto valido minimo (MVP), e principi di avvio:

È possibile applicare gli stessi principi alle imprese basate su servizi. Se stai configurando uno studio fotografico, ad esempio, distribuisci scatti fotografici gratis a un numero limitato di persone in cambio di feedback onesti. Anche se siete sicuri delle vostre abilità, ci può essere qualcosa in fase di completamento di un incarico professionale che è necessario appianare.

La chiave per il successo di questo processo è apprendere e adattarsi. Recita il mantra "Costruisci, Misura, Impara", e assicurati di dare ai tuoi prodotti o servizi un test approfondito, e che sei disposto a cambiarli se necessario prima di sguinzagliarli al resto del mondo.

11. Individua una Location

Se stai iniziando un business online, questo passaggio non è applicabile a te. Ma molte aziende hanno bisogno di un luogo fisico, e trovare quello giusto è un passo importante.

Ciò che è giusto per te dipende dal tipo di business che stai iniziando. Se si tratta di un commercio al dettaglio che si basa molto sugli acquisti di impulso, una posizione privilegiata può fare una differenza enorme per le vendite. In tal caso, può valere la pena pagare di più per affittare uno spazio con un sacco di traffico pedonale di passaggio e poca concorrenza diretta.

Se, d'altra parte, hai solo bisogno di un ufficio o uno spazio per produrre e immagazzinare i prodotti che vendi on-line o attraverso altri canali, allora forse si puoi rinunciare alla località alla moda e risparmiare soldi affittando un vecchio edificio o una postazione più fuori mano.

In entrambi i casi, ci sono un sacco di altri fattori da considerare, anche se disponi spazio per la crescita futura, se sei in grado di attirare i dipendenti a lavorare lì, quanto sei vicino ai fornitori, quali tasse locali e regolamenti ci sono e così via. La U.S. Small Business Administration offre alcuni consigli utili.

12. Assumi dipendenti se necessario

Questo è un altro passo che non si applica a tutte le imprese. Se vuoi impostare l'operazione con una sola persona all'inizio, sentiti libero di saltare questo step. Ma se sarà necessario assumere dipendenti, è probabile che sia un bel passo scoraggiante.

Per esempio, ci sono un sacco di regole che devi rispettare quando diventerai un datore di lavoro, come quello di avere l'assicurazione giusta, avere sempre impostato correttamente le imposte sui salari e fornire un ambiente di lavoro sicuro. Ci sono anche delle regole su cosa puoi chiedere nelle interviste.

Leggi questo tutorial sull'assumere i primi dipendenti per saperne di più su questi argomenti e per ottenere alcuni suggerimenti su come trovare le persone giuste, intervistandoli e mettendo insieme la vostra offerta:

13. Imposta i tuoi account

Mantenere i record finanziari accurati è un requisito fondamentale per fare business. Non farlo può metterti nei guai con le autorità fiscali, e in ogni caso è comunque una brutta pratica — se non si dispone di un quadro chiaro e preciso di quanto denaro sta fluendo dentro e fuori la vostra azienda, non sarà in grado di prendere le decisioni giuste per la sua salute e crescita.

Fortunatamente, questo non è un passo difficile. C'è una pletora di applicazioni contabili e sistemi di software là fuori, quali QuickBooks, FreshBooks, NetSuite e Xero, per citarne solo alcuni. Molti di loro offrono prove gratuite, quindi puoi provarli e vedere quale funziona meglio per te.

Ho anche scritto un tutorial chiamato Bookkeeping 101 per farti conoscere le basi della contabilità in partita doppia e la preparazione del bilancio:

C'è anche un tutorial di controparte rivolto a liberi professionisti, che ignora la teoria di contabilità e si concentra su minimo che si deve sapere sulla registrazione di transazioni commerciali.

14. Spargi la voce

Ricordi all'inizio, quando ho detto che un business ha bisogno di clienti come il corpo ha bisogno di cibo? Beh, questo è il punto da dove cominciamo per portare quei clienti.

Avere una buona idea, un grande marchio, un sito Web e un primo prodotto solido è un ottimo inizio, ma per iniziare a fare vendite, devi dire alla gente di tutte quelle cose.

Per fortuna, hai diverse opzioni.

Costruire una mailing list è un ottimo primo passo — leggi questa serie su email marketing per una guida completa del perché l'email marketing è importante, e come puoi costruire una mailing list e come puoi farne il miglior uso mediante l'invio di email efficaci che invogli la gente a aprirle e agire.

Puoi anche usare la pubblicità a pagamento, tramite un servizio come Google Adwords o attraverso i social media, ad esempio Facebook. Per ulteriori informazioni, vedi questo tutorial su come scrivere un annuncio Adwords ruba-clic, o questo sul marketing online basato sulla posizione. E c'è anche una serie di video so come fare marketing con il tuo nuovo business online.

Non dimenticate i metodi più tradizionali, ad esempio il networking faccia a faccia, la partnership con altre aziende locali, venire registrati nelle directory scrivendo per pubblicazioni locali e altro ancora. Ho scritto su questi argomenti in un tutorial su metodi non basati su Internet per avere clienti locali:

Infine, uno dei migliori modi di generare buzz è avere qualcun altro che lo faccia per voi. Le persone sono circondate da pubblicità e autopromozione e sono naturalmente sospettosi, ma una menzione onesta da un giornale attendibile, blog o altro organo di stampa vi darà la vostra credibilità sul business nascente. Per saperne di più su come ottenere che i giornalisti scrivano della tua azienda.

15. Lancio!

Il passaggio finale, naturalmente, è il lancio.

Si tratta di una perfetta opportunità per generare alcuni buzz intorno alla nuova società attraverso un evento o una promozione. Tieni a mente che anche se il lancio del tuo business è importante per te, non sarà di enorme interesse per molte altre persone, quindi, per ottenere le persone interessate, probabilmente dovrai dare un tocco in più.

Considera di avviare un giveaway accattivante, o offrire prodotti o servizi con uno sconto enorme il giorno del lancio. Pensa a come sarebbe creare una pagina o su tweet o condividerlo via e-mail. Cosa puoi offrire alle persone che renderli eccitati come te circa il lancio?

Un evento di lancio può essere un ottimo modo per incontrare persone, attirare i potenziali clienti e attirare l'attenzione. Può essere qualcosa di economico e allegro nel tuo negozio o nella sede locale, o puoi provare a fare un grande passo lanciando l'evento a una conferenza di settore o un altro grande evento e cercando di afferrare un po' del loro pubblico. Puoi leggere di più su come avviare inizialmente buzz per il tuo avvio in questo tutorial:

Conclusione

Questo è tutto! Siamo passati attraverso tutti i passaggi necessari per avviare un business, dalla idea iniziale fino al giorno del lancio.

Naturalmente, il giorno del lancio è solo l'inizio: mantenere un business a lungo termine è completamente un altro argomento. Ma con questo tutorial e le risorse extra che ho collegato, sarai in grado di costruire una solida base per la tua nuova impresa e darti le migliori possibilità di successo.

Per ricapitolare, ecco i passi principali:

  1. Vieni fuori con un'idea.
  2. Identifica il tuo target di mercato.
  3. Crea un business plan.
  4. Crea un modello finanziario.
  5. Scegli un nome.
  6. Crea un marchio.
  7. Costruisci un sito Web.
  8. Gestisci la burocrazia.
  9. Raccogli fondi.
  10. Costruisci e testa il tuo primo prodotto o servizio.
  11. Trova una location.
  12. Se necessario, assumi dipendenti.
  13. Imposta i tuoi account.
  14. Diffondi.
  15. Lancia!

Spero che tu abbia trovato questa guida utile per iniziare un'attività. Condividi le tue storie di successo o consigli nei commenti qui sotto, o sul forum della comunità di Envato.

Graphic Credit

Icona di edifici progettato da Ronald Vermeijs dal Noun Project.

Advertisement
Advertisement
Looking for something to help kick start your next project?
Envato Market has a range of items for sale to help get you started.